Esempio di aspetto di una sezione blog (sezione FAQ)

SLAI Cobas Siracusa: assemblea dei forestali

Sortino. In attesa delle graduatorie per l'avviamento al lavoro della Forestale, lo Slai Cobas (Comitati di base), con il suo coordinatore provinciale Luigi Mangano, ha chiesto una corretta applicazione delle normative vigenti da parte dell'Ufficio provinciale del lavoro.

Sortino.  

In attesa delle graduatorie per l'avviamento al lavoro della Forestale, lo Slai Cobas (Comitati di base), con il suo coordinatore provinciale Luigi Mangano, ha chiesto una corretta applicazione delle normative vigenti da parte dell'Ufficio provinciale del lavoro. L'argomento delle chiamate dei lavoratori forestali è stato al centro di un incontro, presenti Giovanni Cavallaio, legale dei Cobas, Orazio Calì, dell'esecutivo nazionale, e Luigi Mangano. Quest'ultimo ha chiesto l'intervento del suo sindacato per cercare di risolvere questo problema. I lavoratori forestali che erano presenti all'incontro hanno evidenziato che negli anni passati le graduatorie «sono state rimodulate senza una plausibile giustificazione». Il legale dei Cobas ha quindi suggerito di presentare all'Ufficio del lavoro, entro 15 giorni dalla pubblicazione della graduatoria, eventuali ricorsi, interessando anche il Tar di Catania. «Il problema - ha detto Cavallaro - sta a monte: da un lato avere ingrossato il numero dei forestali, dall'altro avere sminuito le singole capacità professionali. L'unica strada per l'accesso diretto ai rapporti a tempo indeterminato, per coloro i quali possiedono particolari qualifiche, è quella del riconoscimento delle qualifiche dinanzi al giudice del lavoro. A conclusione della riunione Orazio Calì si è impegnato a chiedere un incontro con l'assessore regionale alle Foreste e con il direttore dell'Ufficio provinciale del lavoro.

P. M.

da LA SICILIA, 19-4-2007