Esempio di aspetto di una sezione blog (sezione FAQ)

CONGRESSO PROVINCIALE DELLO SLAI COBAS DEL 25 GIUGNO 2016

Comunicato stampa

 Congresso provinciale Slai cobas - dalla ‘visione’ di Bertinotti… alla ‘metamorfosi’ dei 5 stelle:

 ECCO PERCHÉ MENTRE IN FRANCIA I SINDACATI FANNO TREMARE I GOVERNI, IN ITALIA TUTTI SCAPPANO DI FRONTE AI PROBLEMI DEI LAVORATORI !

 Bertinotti: il movimento operaio e’ morto, in CL ho ritrovato un popolo!

 Di Maio:   a tavola coi poteri forti - La  Trilateral: la partecipazione dei  cittadini ostacola la gestione della cosa pubblica!

 Dalle lotte… alle urne? no grazie! E ci daremo subito da fare”! Impegno massimo dello Slai cobas per ‘dare la svolta’, considerata la forte valenza politica dell’accordo di Pomigliano non solo per gli operai della Fiat ma per tutti i lavoratori dipendenti in Italia ! E’ questo il secco, unanime  e determinato commento degli operai delle multinazionali (dalla FCA alla Lear alla Mitsubishi; dalle aziende di trasporto pubblico su ruota e ferroviarie all’ARPAC, alle aziende ospedaliere a quelle dell’ecologia) che hanno affollato la sala assemblee dello Slai cobas di Pomigliano in occasione dell’assemblea congressuale svoltasi stamattina. “Prima hanno cacciato i lavoratori nel ‘cul de sac’ ed ora cercano di seppellirli per toglierne l’ingombro, e ciò non certo per dimenticanza, ma per fare i’ porci comodi loro’: quelli dell’intero sistema politico e sindacale di fatto asservito al potere: i ‘vecchi’ ed i ‘nuovi’, ad esclusione di alcuno”! dichiara la nuova responsabile organizzativa del sindacato Mara Malavenda e se è loro ‘interesse’ far sparire la questione operaia, il nostro ‘interesse’ è l’opposto del loro e sapremo difenderci bene!

 Vero è che, se si sono ridotti a chiedere il voto alla ‘Vanna Marchi’, e con le stesse tecniche delle televendite, è perché sono in totale assenza di qualsiasi progetto di cambiamento sociale dalla parte dei lavoratori”!  sostiene Vittorio Granillo, nuovo coordinatore provinciale del sindacato di base … “vorrebbero fare degli operai ‘l’anello mancante’ per giustificare la loro ‘metamorfosi’: irromperemo a gamba tesa, col punto di vista operaio e sapremo far valere le nostre ragioni anche in occasione del referendum costituzionale del prossimo autunno per non dare spago al variegato minestrone politico-sindacale che in questi anni hanno fatto business economico ed elettorale a discapito dei diritti dei lavoratori e di quelli sociali”.  

Sabato 9 luglio convocazione del nuovo coordinamento provinciale di Slai cobas per pianificare un’azione sindacale a tutto campo, dalle vertenze operaie al ‘comitato del NO referendario’ in un’unica assemblea pubblica che si terrà a Pomigliano il prossimo 17 settembre

Slai cobas – coordinamento provinciale di Napoli – Pomigliano 25 giugno 2016
SCARICA IL COMUNICATO