Esempio di aspetto di una sezione blog (sezione FAQ)

CCNL-PIRATA del settore Logistico, Trasporto Merci e Spedizioni / la Nemesi Operaia

Comunicato - stampa

 CCNL-PIRATA del settore Logistico, Trasporto Merci e Spedizioni / la Nemesi Operaia

 ALL’ AMA CRAI DI MONTEBELLUNA (TV) SLAIPROLCOBAS SCAVALCA IL CONTRATTO-PIRATA DEI CONFEDERALI E FIRMA CON L’AZIENDA L’ACCORDO DI TUTELA OCCUPAZIONALE, NORMATIVA ED ECONOMICA DEI LAVORATORI

 Con la rappresentanza in azienda di ben il 90% degli addetti, dopo una lunga vertenza durata un anno,  il sindacato SlaiprolCobas (federato Slai Cobas), congiuntamente con le RSA, ha sottoscritto lo scorso 27 marzo con l’Ama Crai di Montebelluna un positivo accordo per i lavoratori già occupati nella cooperativa UNIQA e addetti ai magazzini del centro di distribuzione CRAI di Montebelluna. I lavoratori hanno ottenuto, oltre alla importante continuità del rapporto di lavoro con la PAKLOAD, la nuova azienda affidataria dell’appalto, anche condizioni contrattuali sensibilmente migliorative nonché il riconoscimento economico in relazione al periodo pregresso.

 Con quest’accordo si è inoltre “mandato a gambe all’aria” la pretesa attribuzione normativa di rappresentanza sindacale esclusiva da parte di Cgil-Filt, Cisl-Fit e Uil Trasporti che, con l’ultimo CCNL (siglato lo scorso 3 dicembre 2017) avevano stabilito, per tutte le aziende del settore, l’artificiosa ed illegittima esclusione dalla contrattazione e dall’attività dei sindacati non firmatari di  contratto anche se nazionali.

 A fronte dell’appiattimento dei sindacati confederali (per cecità e/o collusione politica) su progetti economici ed organizzativi che non possono essere in alcun modo favorevoli ai lavoratori”, dichiara lo Slai cobas… “accordi  come quello firmato lo scorso 27 marzo dallo SlaiProlCobas rappresentano non solo un valore di grande tutela sindacale per i lavoratori interessati ma un forte presidio  di tutela delle libertà democratiche all’interno dei luoghi di lavoro e quindi di quelle dell’intera società civile che ai valori dei lavoratori fa riferimento”.   scarica il comunicato

 Slai cobas  -  Pomigliano d’Arco, 30 marzo 2018