Esempio di aspetto di una sezione blog (sezione FAQ)

Riunione al ministero del lavoro su proroga cassa integrazione in FCA 19 luglio 2018

Comunicato stampa

 Riunione al ministero del lavoro su proroga cassa integrazione in FCA

Slai cobas: “sarebbe ora che le promesse elettorali sulle delocalizzazioni si trasformassero in fatti” !

 SLAI COBAS IMPUGNA LA PROCEDURA IN CORSO AL MINISTERO E RICHIEDE INOLTRE A TUTTI I GRUPPI PARLAMENTARI DI CAMERA E SENATO LA “ISTITUZIONE DI UNA COMMISSIONE DI INCHIESTA SULLE AGEVOLAZIONI STATALI DI CUI HA BENEFICIATO IL GRUPPO FIAT DAL SECONDO DOPOGUERRA AD OGGI E SULLE CONSEGUENTI SCELTE INDUSTRIALI DEL GRUPPO MEDESIMO”!
Con una formale e documentata lettera sulle “devianze normative del gruppo FCA/CNHI sia in materia di relazioni industriali che di aiuti di Stato” trasmessa stamattina per posta elettronica certificata al Ministro dello Sviluppo Economico, del Lavoro e delle Politiche Sociali ed a tutti i Gruppi Parlamentari di Camera e Senato il sindacato Slai cobas ha impugnato l’ennesima procedura in corso in sede ministeriale sulla proroga della cassa integrazione relativa al gruppo industriale e richiede la messa sotto inchiesta della casa del Lingotto.
 Allega la proposta di legge di 21 deputati 5stelle (tra cui il ministro Di Maio) già presentata il 23 luglio 2013 a seguito del “Dossier/Fiat: autosabotaggio con i soldi dello Stato” presentato a Montecitorio dal sindacato di base il 27 giugno 2013. Proposta di legge (per la messa sotto inchiesta del gruppo Fiat/FCA) ripresentata dagli stessi pentastellati nell’attuale legislatura il 19 aprile 2018.
 A questo punto il Ministro del Lavoro dovrà finalmente scegliere in quale ambito collocarsi: in quello della messa sotto inchiesta del gruppo di Marchionne (da lui stesso formalmente richiesto) o quello del Ministro delle Infrastrutture Toninelli che proclama “quello di Marchionne mi pare un buon piano”… per accomodarsi al “tavolo” e… tirare a campare!  
 Slai cobas preannuncia per il prossimo settembre a Pomigliano idonee iniziative di mobilitazione sindacale e di tutela dei lavoratori e dei livelli occupazionali del gruppo FCA/CNHI nonché di necessaria informazione pubblica sull’intera vicenda.
Slai cobas - Pomigliano, 19 luglio 2018
Approfondimenti: