Esempio di aspetto di una sezione blog (sezione FAQ)

Solidarietà a Luigi da SLAI Cobas Serre Calabre

I compagni dello Slai Cobas Serre Calabre esprimono tutta la loro solidarietà al compagno Luigi Cravero, vittima della repressione padronale alla Fiat Powertrain, e ai compagni di Termoli.

I capitalisti e i loro vassalli, politici e sindacalisti di regime in prima fila, dismettono il loro volto “compassionevole” e mostrano il loro volto più becero (e più vero) quando i proletari, come Luigi, si organizzano per combattere repressione e sfruttamento. La repressione delle avanguardie di lotta e l’intensificazione dello sfruttamento nelle fabbriche e in tutti i luoghi di lavoro, la campagna contro i lavoratori “fannulloni” nel pubblico impiego, la precarietà del lavoro come normale condizione di vita, la controriforma delle pensioni, lo smantellamento dei servizi pubblici, sono solo gli ultimi episodi dell’offensiva capitalista in corso. Il licenziamento di Luigi si inserisce in questo contesto, ma a tutto ciò i lavoratori possono opporre l’autorganizzazione, la lotta di classe e la solidarietà militante, perché il compagno Cravero sia reintegrato al suo posto di lavoro.

 

                                                             Slai Cobas Serre Calabre     

I capitalisti e i loro vassalli, politici e sindacalisti di regime in prima fila, dismettono il loro volto “compassionevole” e mostrano il loro volto più becero (e più vero) quando i proletari, come Luigi, si organizzano per combattere repressione e sfruttamento. La repressione delle avanguardie di lotta e l’intensificazione dello sfruttamento nelle fabbriche e in tutti i luoghi di lavoro, la campagna contro i lavoratori “fannulloni” nel pubblico impiego, la precarietà del lavoro come normale condizione di vita, la controriforma delle pensioni, lo smantellamento dei servizi pubblici, sono solo gli ultimi episodi dell’offensiva capitalista in corso. Il licenziamento di Luigi si inserisce in questo contesto, ma a tutto ciò i lavoratori possono opporre l’autorganizzazione, la lotta di classe e la solidarietà militante, perché il compagno Cravero sia reintegrato al suo posto di lavoro.

 

                                                             Slai Cobas Serre Calabre