Esempio di aspetto di una sezione blog (sezione FAQ)

…E CONTINUAMO AD ESSERE MERCE!

SLAI COBAS Coord. Provinciale di Chieti - SEVEL VAL DI SANGRO www.slaicobaschieti.it

Questa mattina si è tenuto il presidio davanti ai cancelli della Metalpresse, per manifestare contro  l’ennesimo ingiusto licenziamento di un operaio, per dare una forte ed unitaria risposta a chi vuole reprimere la nostra libertà, per lottare contro chi vuole negarci il diritto ad una vita dignitosa…PER QUESTO ABBIAMO DECISO DI INDIRE 2 ORE DI SCIOPERO…perché non è la Fiom ad essere stata colpita, ma pensiamo che il licenziamento di un operaio riguardi tutta la classe operaia.

Siamo stati presenti al presidio, e la rabbia e la solidarietà non ci hanno impedito di vedere come sono andate le cose, il fastidio del caldo è stato ben poca cosa di fronte all’ indignazione nei riguardi degli interventi del terzetto Di Rocco, Di Matteo, Labrozzi…CONOSCIAMO LA LORO DEMAGOGIA, LE  LORO BUGIE SONO CHIARE A TUTTI…ma chi va a pranzo tutti i giorni con i padroni non può arrogarsi il diritto di chiamarsi sindacato di lotta.

 

COME FANNO A DIRE CHE LE LOTTE SI VINCONO DENTRO LE FABBRICHE E DAVANTI AI CANCELLI, SE POI SONO PRESENTI SOLO PER FIRMARE CONTRATTI AL RIBASSO, FARE LE TESSERE, E “SISTEMARE” IN MODO CLIENTELARE QUESTO O QUELL’OPERAIO.

 

Ricordiamo che tutta la Fiat, e nel nostro caso la Sevel è la regina dei diritti negati.

 

A tutt’oggi la nostra RSU democraticamente eletta non viene mai convocata agli incontri, e nessun sindacato si è mai lamentato.

Alla RSU del SDL viene negato il suo ruolo, e per questo neanche un’ora di sciopero.

Uno dei coordinatori dell’SDL viene spostato di turno e nessuna solidarietà dagli altri sindacati.

Molti operai sono costretti a rientrare dalle ferie il 13 Agosto, con il vostro consenso

( pensateli un po’ sotto l’ombrellone).

Nelle nostre officine manca completamente la prevenzione sugli infortuni…e nessuna piattaforma rivendicativa si vede all’orizzonte.

Sul comportamento tenuto, in questa occasione, dalla Fim e dalla Uilm stendiamo un velo pietoso,  dicendo solo che hanno raggiunto lo schifo assoluto.

Detto questo:

 

BUON PRANZO A VOI E AI PADRONI A CUI FATE DA CAMERIERI!

 

 

 

SLAI COBAS                                                        

Coord. Provinciale di Chieti - SEVEL VAL DI SANGRO www.slaicobaschieti.it